App Android incompatibili con telefono: ecco come fare

Può succedere che tu non riesca ad installare l’app Android che vorresti anche se hai acquistato il dispositivo più ultramoderno e accessoriato. Molti utenti Android si scoraggiano quando leggono il messaggio di notifica che avvisa la non compatibilità dell’app con il telefono, ma non tutti sanno che esistono rimedi efficaci per eliminare tale inconveniente.

Google PlayStore

App non disponibili nello store Google Play

Se ti piace essere sempre aggiornato sui nuovi giochi presenti nello store italiano di Google Play ma non riesci ad installare facilmente le app, ecco un rimedio a portata di mano per aggirare l’ostacolo. Se viene rilevata incompatibilità delle app con il tuo dispositivo puoi provare a scaricarle da store esteri, anche mantenendo il tuo account Google italiano. La procedura da seguire richiede una connessione VPN in grado di fare da ponte tra lo store in questione ed il nostro account. Il procedimento non è affatto complicato, ed inoltre è gratuito. Prima di tutto, bisogna scaricare ed installare sul proprio telefono l’applicazione denominata “TunnelBear”, e seguire alcuni passaggi. Dopo aver eseguito la registrazione (completandola con i dati richiesti e la relativa password che servirà per successivo accesso), si entra nella app selezionando dalla Mappa il Paese di riferimento. Attendiamo dunque il tempo necessario e poi diamo conferma. Dopo di che possiamo scaricare ogni applicazione che ci interessa. Questa app mette a disposizione ben 500 MB di spazio gratuito in cui scaricare e visualizzare le app provenienti dagli store esteri. Se si desidera disporre di maggiore spazio dati si può richiedere un abbonamento mensile o annuale. Ma in genere il piano Free basta e avanza.

App Android incompatibili con il dispositivo

Ci sono poi app che non possono assolutamente funzionare su alcuni telefoni dotati di sistema operativo Android. In questo caso può essere di aiuto il ricorso ad un “device rooted”, “Market Helper”, che si avvale di una tecnica che però richiede un po’ di dimestichezza con gli strumenti Android. Il servizio può essere installato facilmente seguendo tale percorso: dal menù “Impostazioni Android” selezionare “Opzioni” e abilitare la voce “Sorgenti Sconosciute”. Dopo aver scaricato l’intero “pacchetto” si segue la procedura corrispondente, che consiste in tali passaggi:

  • Modificare i dati inerenti il proprio dispositivo telefonico (modello, operatore telefonico, posizione) utilizzando il menù a tendina contenente le caratteristiche del telefono;
  • Selezionare la voce “Activate” che si trova in fondo alla pagina;
  • Seguire le indicazioni che conducono alla sezione denominata “Device Manager”, in cui appare la modifica apportata al modello;
  • Aprire il Play Store e cercare la app per l’installazione.

Anche se tale procedura permette di installare la app riconoscendola come legittima, in realtà non garantisce che funzioni effettivamente sul proprio dispositivo (non si escludono insomma malfunzionamenti o crash inusuali). (link a Market Helper)

Leave a Reply

Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi