Bonifica drive Ccleaner: a cosa serve

Bonifica drive di Ccleaner è una funzione aggiuntiva al programma che non sempre viene considerata ed utilizzata al meglio. Facendo un passo indietro, tutti conoscono ed hanno installato sul Personal Computer il software per la pulizia totale dei file temporanei cc cleaner, che grazie alla sua tecnologia sviluppata e continamente aggiornata, riesce a mantenere pulito il proprio pc eliminando i file che non servono ed occupano solamente memoria. E quando si parla di versione aggiornata non si può non parlare nel dettaglio della funzione di bonifica drive.

bonifica drive a cosa serve Ccleaner

Bonifica drive: che cos’è e come funziona

Come accennato bonifica drive è una delle novità più interessanti che si trovano all’interno della nuova versione di Ccleaner (il tool per pulire il computer dai file inutili).

La nuova funzione consente di eliminare definitivamente i file che sono rimasti all’interno del sistema, proprio gli stessi che si è creduto di aver cancellato dal cestino. Con la funzione di Ccleaner è possibile procedere con una cancellazione definitiva di tutti i dati inutili, procedendo in due modi:

  1. cliccare su Strumenti e successivamente Bonifica Drive, dove si andranno ad aprire ben 4 soluzioni alternative di sovrascrittura: se si opta per la cancella zione sicura, il sistema effettuerà ben 35 passaggi con tempi di pulizia molto lunghi;
  2. cliccare su Strumenti e selezionare “solo spazio libero” proprio accanto a Bonifica Drive: in questo caso specifico si otterrà la cancellazione completa con una serie di passaggi e tempi di attesa medio/lunghi.

La funzione è quindi ottimale nel momento in cui si vanno a cancellare molti file interni alla memoria o c’è la necessità di formattare il disco liberando molto spazio, occupato da tempo e difficili da recuperare con altre metodologie. CCleaner nuova versione è disponibile per Windows ed è assolutamente raccomandabile leggere e capire la sua funzionalità prima di procedere con i vari passaggi che il programma offre.

Ritornando all’opzione numero 1 è possibile scegliere, sempre tramite il menù a tendina, il passaggio che si rende necessario in quel momento, visualizzando il dettaglio all’interno della parentesi con il numero di passaggi e tempi di attesa (dal più basso al più alto).

Leave a Reply

Share This