Bonifico istantaneo (anche online), i costi di Unicredit, Banca Intesa, Fineco ecc.

Dallo scorso novembre è arrivato il bonifico istantaneo, che permette di ricevere i soldi sul conto del beneficiario in aoli 10 secondi. Un nuovo sistema di pagamento istantaneo che arriverà in Europa e in Italia a partire dal 21 Novembre 2017 e che permetterà di inviare un bonifico velocissimo a tutti.

Tra le principali soluzioni possibili, il bonifico istantaneo di Intesa San Paolo, Unicredit, Fineco, Poste, Banca Sella, ING Direct

In realtà si tratta di una modalità di pagamento già presente in altri paesi, anche se in forme diverse, ma da novembre verrà totalmente armonizzato a livello europeo.Si tratta di uno strumento molto utile, come ha sottolineato Carlo De Masi, presidente di Adiconsum nazionale, che dà nuove opportunità agli utenti. Un bonifico istantaneo potrebbe risultare particolarmente utile per i genitori che hanno dei figli all’estero, o in altri casi in cui il momento del passaggio fondi-proprietà potrebbe risultare particolarmente delicato.

Scopri i costi del bonifico istantaneo, ed i relativi rischi

Questa operazione, però, risulta più rischiosa dal punto di vista delle banche, in quanto il tempo per i controlli è minimo. Le banche non si sono espresse riguardo la possibilità che questa modalità di pagamento possa avere dei costi diversi rispetto al bonifico ordinario, ma esistono diverse possibilità.
Le banche possono decidere di far pagare in base al denaro che viene trasferito, oppure mettere un limite ai fondi che si possono trasferire oppure scegliere direttamente i clienti ai quali concedere l’utilizzo di questo metodo di pagamento.
Unicredit ha già iniziato a testare il bonifico istantaneo con alcuni clienti, per poi metterlo a disposizione di tutti 24 ore su 24, per 365 giorni l’anno, con una notifica del buon esito dell’operazione, a partire dallo scorso 21 Novembre 2017. Si associano anche Banca Sella e Intesa.
Per quanto riguarda i costi l’unica cosa che è trapelata è che sarà possibile effettuare pagamenti istantanei per importi fino ad un massimo di 15mila euro.
De Masi ha sottolineato l’importanza che i costi siano ragguagliati alla tipologia del servizio, con la speranza che i costi del bonifico ordinario, a questo punto, vengano ridotti.
Il presidente di Adiconsum nazionale ci tiene a ricordare ai consumatori che trattandosi di un bonifico istantaneo non sarà revocabile, al contrario di quello ordinario che è revocabile per qualche ora.

2 Comments

  1. DONATELLA MEDICI 31/12/2017
    • Donatella Medici 08/04/2018

Leave a Reply

Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi